Subito all’indomani della scomparsa di Pino Indini (mio padre), mai abbastanza compianto, in molti concittadini sorse spontaneo il desiderio che la città di Brindisi gli intestasse una via o una piazza, a perenne memoria di colui che meglio di chiunque altri aveva saputo rappresentare l’anima profonda della sua gente e le tradizioni autentiche della sua terra.  E tale auspicio popolare trovò un’immediata eco nei giornali locali che a più riprese ribadirono la proposta – quale tributo di gratitudine da parte della cittadinanza – che al nome di Pino Indini venisse per sempre legato un luogo significativo di Brindisi.
Ormai quest’operazione civica, storica e culturale è diventata improcrastinabile:  tutti noi abbiamo il dovere morale e umano, nonché l’esigenza affettiva, di onorare il ricordo di un uomo – un intellettuale d’eccellenza, sì, ma specialmente un cittadino d’animo semplice sospinto da un amore grande e vibrante verso la sua città – che, mentre ci regalava sorrisi e ci restituiva un’immagine di epoche e costumi lontani nel tempo, ci induceva alla riflessione su ciò che sarebbe stato necessario per il buon governo di Brindisi, con lo sguardo e la speranza rivolti a un futuro migliore.
E, dunque, perché non prendere in concreto esame la possibilità che il luogo da dedicargli sia proprio quello che vide i suoi natali e la sua giovinezza? Mi riferisco all’attuale piazzetta “Guglielmo da Brindisi”, ubicata al centro di Largo Guglielmo da Brindisi, cui per tutta la vita, instancabilmente, il pensiero di Pino Indini riandò col sentimento della più struggente nostalgia, e da cui attinse l’ispirazione sincera per parlarci di personaggi tipici, linguaggi coloriti, abitudini secolari, macchiette esilaranti e quant’altro.
Penso che chi lo ha amato e stimato giudicherebbe quest’iniziativa bellissima, giusta  e altamente meritoria.
Chiunque voglia dare il proprio contributo a questa iniziativa può compilare il form qui sotto.
Grazie.

Francesco Indini

 

Nome
Cognome
E-mail *
* richiesto
Città
Messaggio

* Se hai scelto di pubblicare il tuo messaggio, dopo la supervisione del testo, sara' inserito nel BLOG

 

Francesco Indini 2010